Il Parco Nazionale delle Cinque Terre nasce come strumento di tutela e salvaguardia del territorio delle Cinque Terre, un'area nei secoli profondamente modificata nella propria fisionomia geografica e morfologica dal duro lavoro dell'uomo.
Gli antichi abitanti di questi luoghi, infatti, senza alcuna imposizione da parte di sovrani tiranni, ma per la ferrea necessità di ricavare spazi coltivati in un ambiente ostile, hanno sostituito l'antica vegetazione naturale di questi ripidi declivi con una fitta tessitura di terrazzamenti coltivati a vite, sorretti da una rete di circa 6.729 chilometri di muretti a secco.
Un'impresa titanica, che ha dato origine ad un paesaggio unico e irripetibile.
Le attività umane sono oggi notevolmente ridimensionate a causa del mutato equilibrio economico e sociale che ha condotto ad un progressivo abbandono delle colture tradizionali.
Il Parco Nazionale intende recuperare e conservare questo esempio di architettura del territorio, con i suoi valori storici, culturali, territoriali e ambientali, e vuole farlo attraverso il mantenimento della viticoltura, l'unica attività umana che può conservare questo paesaggio, ormai patrimonio di tutta l'umanità, e che garantisce la continuità delle produzioni tipiche locali, come il profumatissimo vino passito Sciacchetrà.

 

 


LE CINQUE TERRE CARD

Un contributo alle Cinque Terre, patrimonio dell'Umanità
I proventi delle Cinque Terre Card sono finalizzati al recupero ed al mantenimento del territorio, per prevenirne il dissesto idrogeologico generalizzato; al sostegno dei servizi di mobilità, di informazione, di fruizione; e alla valorizzazione dei prodotti tipici del comprensorio delle Cinque Terre.
Per soddisfare le diverse esigenze dei visitatori, e rendere più semplice il soggiorno alle Cinque Terre, sono state predisposte le carte dei servizi del Parco Nazionale delle Cinque Terre, denominate Cinque Terre Card e Cinque Terre Card Treno. Le carte consentono:

  • L’uso dei pulmini ecologici del Parco e degli ascensori pubblici.

  • L’accesso al Sentiero n. 2 (che comprende la Via dell’Amore), ai centri di osservazione naturalistica e alle aree attrezzate del Parco.

  • L’ingresso al museo dello Sciacchetrà a Manarola, al museo della Memoria di Riomaggiore e all’antico frantoio del Groppo.

  • L’ingresso all’Acquario virtuale (attualmente chiuso per lavori di restauro) e la visita al Centro di Salagione delle acciughe a Monterosso al Mare.

  • L'ingresso alla sala multimediale di Levanto.

  • La disponibilità gratuita (fino a esaurimento) per tre ore di biciclette per i percorsi medio alti.

  • Il diritto ad uno sconto sui prodotti acquistati presso i centri di accoglienza del Parco Cinque Terre.

  • La Cinque Terre Card Treno consente l’utilizzo del treno nella tratta Levanto - La Spezia Centrale e viceversa (sui treni Regionali Diretti e Interregionali in 2° classe) per un numero illimitato di viaggi nel periodo di validità della carta scelta dall’utente.

La Cinque Terre Card e la Cinque Terre Card Treno sono disponibili nelle formule adulti, ragazzi, over 70** e famiglia**** e possono avere la validità di 1, 2, 3 e 7 giorni.
Nella stagione invernale, per ragioni di sicurezza, i sentieri potrebbero subire parziali chiusure. Si raccomanda pertanto di contattare i Centri di Accoglienza per conoscere la situazione degli stessi.

(**)
Per gli ultra settantenni chiedere la Cinque Terre Card Argento
(****)
Per la famiglia con più di un bambino chiedere la Cinque Terre Card Famiglia


     Ostello di Corniglia - Via alla Stazione, 3 - 19018 Corniglia (SP) - P.IVA 01318120118
Telefono/Fax: 0039 0187 812559 -
ostellocorniglia@gmail.com

[informativa privacy]